Stokke Tripp Trapp

Stokke Tripp Trapp

Ti stai cimentando nell’acquisto di un seggiolone da pappa e hai notato questo modello di Stokke, Tripp Trapp?

In questa recensione troverai tutti i dettagli di cui hai bisogno e dei pareri onesti riguardo il suo funzionamento, il cliente per cui è pensato e perché vale la pena comprarlo.

Rilassati e prenditi due minuti per leggere quest’articolo.

I prodotti per i bimbi sono abbastanza delicati e spesso è difficile cogliere le differenze tra l’uno e l’altro.

Se hai già sentito parlare di Stokke Tripp Trapp è arrivato il momento di sapere tutto su questo seggiolone, perché è un modello alquanto particolare, senz’altro di ottima qualità.

Passiamo subito all’azione.

Divideremo la guida in varie parti, per comodità di lettura e di consultazione.

Stokke Tripp Trapp è un sistema di seduta in legno dallo stile minimal e dalla struttura essenziale che accompagna il bambino nel suo percorso verso la piena partecipazione ai pasti.

L’azienda norvegese, colosso internazionale dell’industria dell’infanzia, conferma tramite questa sedia la sua serietà e sobrietà nel produrre un oggetto tanto sicuro quanto funzionale.

Passiamo al primo aspetto fondamentale da revisionare.

 

Struttura

La struttura di Tripp Trapp è una delle più essenziali in circolazione.

Questo, rispetto ad altri sistemi che puoi trovare recensiti nelle altre sezioni del sito, è un vero e proprio seggiolone da tavolo.

Niente di più, niente di meno.

Se stai cercando una sdraietta, un’area gioco, un’area relax o un mezzo per il trasporto del piccolo, questo prodotto non fa per te.

Se invece hai bisogno di un seggiolone dove poter far comodamente mangiare tuo figlio o tua figlia, molto probabilmente questa sarà la tua scelta definitiva.

Diversi utilizzi seggiolone Tripp Trapp

Ci sono due strutture, una in legno (versione standard) e una in legno di rovere, di qualità più elevata.

Le due varianti non si differenziano in nient’altro oltre al materiale e mantengono la stessa forma e le stesse dimensioni.

Niente punti di regolazione, niente sistemi recline, niente meccanismi complicati.

La semplicità sia di composizione che di utilizzo di Stokke Tripp Trapp è disarmante.

E rispetto ad altri seggioloni, l’impiego di legno robusto e tecniche “old school” ha portato una capacità molto maggiore: 110 kg massimi.

Ebbene sì, anche un adulto di 110 kg potrebbe essere retto da questa sedia.

La struttura è molto semplice: tre travi ad H da cui partono, davanti, due staffe laterali con schienale e tanti rientramenti per poter inserire la seduta e il poggiapiedi.

Questi ultimi sono due semplici ripiani in legno che variano solo nel come è modellato il seggiolino per favorire il comfort del bimbo.

 

Seduta

Come anticipato, non c’è molto da dire riguardo la seduta di Tripp Trapp.

Nonostante la sua semplicità, però, il comfort è assicurato.

Il faggio europeo di cui è fatto tutto l’articolo, assieme alla forma della superficie di seduta, fornisce un’esperienza ottimale per il bambino.

La versione base, siccome Tripp Trapp è pensata come una sedia per bambini non molto piccoli, non contiene il Baby Set, cioè il supporto per bebè.

Il ripiano della seduta si può rimuovere e inserire liberamente in tutte le posizioni disponibili.

 

Sicurezza

Le imbracature di sicurezza possono essere montate su seduta e schienale, ma sono vendute a parte.

Il Baby Set di cui abbiamo parlato prima è già un accorgimento relativo alla sicurezza.

Per bambini più grandi invece, basta il poggiapiedi a fare da garante della stabilità.

Vernici e materiali sono appositamente atossici, mentre una corretta postura è decretata dalle regolazioni delle parti superiori.

Tripp Trapp di Stokke è una sedia standard e senza fronzoli, anche in questo.

La concentrazione è tutta sulla stabilità offerta dal tipo di materiali e di pezzi impiegati nella costruzione.

Per il resto, essendo un attrezzo che dovrebbe essere usato a tavola, non ha tecnologie particolari dedite alla sicurezza.

 

Accessori

Qui possiamo divertirci un po’.

Tra gli accessori principali troviamo il cuscino, il cuscino junior, il Baby Set, le cinture di sicurezza, il Newborn Set.

Con ciascuno di questi si può rivestire la seduta, prepararla per i più piccoli, proteggere il bambino e molto altro.

Data la fisionomia scarna di Tripp Trapp, Stokke ha preparato un bel po’ di accessori che vende a parte da poter integrare con questo e gli altri seggioloni.

Seppur la qualità è molto alta, questo è un aspetto da avere ben chiaro quando lo si acquista, per evitare disappunti non trovando tutto incluso nel pack della sedia.

La gamma di accessori è comunque vasta e abbastanza economica.

 

Conclusioni

Per concludere la recensione del seggiolone Stokke Tripp Trapp, proviamo un po’ a tirare le somme.

Questa sedia particolare è sicuramente un pezzo fondamentale della produzione di Seggioloni Stokke.

La sicurezza, la stabilità e la funzione di sedia da tavolo sono garantite.

Alcuni punti da tenere a mente sono però la sua monofunzionalità, l’estremo minimalismo costruttivo e la non inclusione di molti degli accessori disponibili.

A chi consigliamo questo seggiolone?

A chi ne possiede già un altro “da battaglia” e vuole qualcosa di fisso da tenere a tavola, a chi non ha esigenze di viaggio o trasporto in generale e a chi cerca un attrezzo che non funga anche da sdraietta o angolo giochi.

In tal caso, Tripp Trapp è ottimo e si integrerà al meglio con il design della tua casa, con tavoli in legno o in materiali plastici colorati.

Le colorazioni sono moltissime (dal rosso al bianco, dal legno al rosa…) e le due tipologie di legno impiegate (faggio e rovere) assicurano solidità e classe.

Anche questa guida termina qui, dai un’occhiata alle offerte del Tripp Trapp su Amazon.

Ci auguriamo che tu possa aver tratto informazioni preziose ed utili, in tal caso ti chiediamo di condividere questa recensione con i tuoi amici su Facebook cliccando il tasto che trovi in basso.

A presto,

il team di SeggiolonePappa

Articoli correlati